08119173444
contatta il tuo consulente 08119173444
Vai ai contenuti

Coronavirus - Si può Cancellare un viaggio ?

WEBVIAGGI - Agenzia di viaggi e Vacanze e Turismo
Pubblicato da in Notizie Webviaggi · 31 Gennaio 2020
Tags: ViaggiCoronavirusRimborsoviaggiocoronavisrus
Ci arrivano negli ultimi giorni sempre più telefonate , mail e messaggi Whatsapp di viaggiatori che ci chiedono consigli in merito alla possibilità di cancellare un viaggio verso una destinazione prenotata a causa del diffondersi del virus del Coronavirus.

E' il caso quindi di fare chiarezza .

Il Codice del Turismo (art 41 c.4 )
In caso di circostanze inevitabili e straordinarie verificatesi nel luogo di destinazione o nelle sue immediate vicinanze e che hanno un'incidenza sostanziale sull'esecuzione del pacchetto o sul trasporto di passeggeri verso la destinazione, il viaggiatore ha diritto di recedere dal contratto, prima dell'inizio del pacchetto, senza corrispondere spese di recesso, ed al rimborso integrale dei pagamenti effettuati per il pacchetto, ma non ha diritto a un indennizzo supplementare.


Pertanto se si è acquistato un viaggio da un Tour operator o un Agenzia di viaggi ,
il Viaggiatore ha diritto al rimborso integrale della somma versata.


Ma per quale destinazione ?
La fonte di riferimento per la corretta applicazione del art 41 c.4 è il Ministero degli Esteri attraverso il sito  .
Attaverso questa fonte è possibile visualizzare lo stato di allerta medico sanitaria oltre che le indicazioni del Ministero deli Esteri in tema di viaggi e Turismo.

Pertanto nel caso di specie del Coronavirus , la Farnesina raccomanta di evitare ( sconsiglio ) tutti i viaggi nella provincia di Hubei  e, pertanto, per qualsiasi cancellazioni di viaggi su quella destinazione - ma possiamo dire per viaggi con destinazione la Cina tutta .

Molti Vettori Aerei difatti hanno già provveduto ad annullare i voli per la destianzione Cina , rimborsando integralmente i viaggiatori delle Quote versate.
Gli stessi portali turistici (ad es. booking.com)  hanno dato indicazioni interne a tutti gli hotel cinesi di DOVER rimborsare i clienti , senza applicazione di penali .

Diversamente per i viaggi organizzati attraverso Tour operator ed Aggenzie di viaggi,  fermo restando l'applicazione del arti 41 c.4 , ci sono tavoli di lavoro tra le maggiori sigle di categoria atte a garantire questa applicazione di norma a tuttela del cliente oltre che gli impegni economici degli operatori del settore che si trovano vittime di un circostanza straordinaria.

Pertanto se il vostro viaggio ha come destinazione la CINA , è possibile richiedere il rimborso .

Se il tuo viaggio invece ha come destinazione la Thailandia , il Giappone , Mauritius ... piùttosto che le Hawaii ( o tutte le destinazioni del mondo dove non vige lo sconsiglio ) ;  l'articolo 41 c4 precedentemente citato non ha valore e cancellare il viaggio  è una facoltà del viaggiatore il quale incorrerà nelle penali di annullamento previste dal contratto di viaggio e dalle condizioni contrattuali.

Le informazioni ultime si susseguono e si aggiornano al minuto , con casi presenti anche nel nostro paese .
Verificate quindi con attenzione tutte le notizie presenti in rete o sui giornali , siate  consapevoli in maniera prudente ma non allarmistica... e non rinunciate alla libertà di vivere un sogno ... un viaggio immaginato , sperato , desiderato.

Buon viaggio !





Torna ai contenuti